RITORNO AL FUTURO

 
Sicuramente la grandissima popolarità della De Lorean nel Mondo, è dovuta ai tre film della serie Ritorno al futuro, con Michael J. Fox.
Il primo film risale al 1985, quindi la casa automobilistica americana, aveva già chiuso i battenti da tempo.
Il genio di Spielberg (produttore del film), inizialmente aveva previsto che i protagonisti, entrassero in un frigorifero, per viaggiare da una parte all'altra nel tempo.
Successivamente però, pensando che i bambini potessero imitarlo, decise di utilizzare un' automobile.
Nell' ottobre 2008 sono andato a Los Angeles ed ho incontrato Kevin Pike (proprietario della Filmtrix), colui che nel 1984 realizzò materialmente tutte le parti della DeLorean versione "macchina del tempo".
     

Foto tratta dal primo film della serie

Ritorno al futuro


Foto tratta dal primo film della serie

Ritorno al futuro

 
 

Una DeLorean modificata a L.A.

Questa l'auo di un ragazzo di Los Angeles, che l'ha ricreata identica a quella del film.

Mr. Pike, che ha lavorato al primo film, mi ha raccontato che i produttori (tra cui Spielberg) all'inizio erano indecisi se utilizzare una Mercedes SL ad ali di gabbiano deglia nni 50 o una DeLorean.
La scelta ricadde sulla DMC-12 perchè costava molto meno (le prime tre vennero acquistate nel 1984 per 15/18.000 dollari l'una).
Inoltre essendo stata costruita negli anni 80, poteva essere usata nella scena della fattoria nel 1955 (quando il protagonista viene scambiato per un marziano che esce da un'astronave), non essendo conosciuta negli anni 50.
Per i tre film furono usate complessivamente 3 DeLorean ("A" "B" e "C" car), oltre a vari modelli ricostruiti in scala ridotta. Vennero acquistate nel 1984 e portate alla Filmtrix (North Hollywood) per le modifiche.
A una di queste ( la "C" car) furono tolte le parti meccaniche per le riprese all' interno dell'abitacolo, primi piani, ecc...
Per il finale del primo film, dove la macchina del tempo si alza in volo, fu applicato alla "A" car (l'unica rimasta), un nuovo "reattore", non più nucleare, ma ecologico. Era un cilindro bianco (una caffettiera della Krups) con la scritta "Mr. Fusion", all'interno del quale venivano messi i rifiuti per farlo funzionare.......americani! Quest' auto è l'unica rimasta, ed è conservata (molto male) negli Studios della Universal a Los Angeles.
La "B" car fu quella usata in Ritorno al Futuro parte III, che era già in pre-produzione all'uscita del secondo capitolo. Questa fu trasformata nella versione "1955", con i cerchioni e le gomme anni 50, e poi con i cerchi per andare sulle rotaie dove alla fine del film verrà distrutta da un treno in corsa.

Foto tratta dal secondo film della serie

Ritorno al futuro - parte II

 
 
 
Oltre a tutto questo, per filmare scene particolari la Industrial Light and Magic costruì altri modelli, come uno in scala 1:5 versione "2015" con le ruote pieghevoli, e un altro modellino per la ripresa aerea del treno che spinge la macchina del tempo.

Foto tratta dal terzo film della serie

Ritorno al futuro - parte III

     
 

Ritorno al futuro


Ritorno al futuro - parte II


Ritorno al futuro -parte III

 
     

RITORNO AL FUTURO